Gen
31
2017

VERONICA & THE RED SERENADERS e FABRIZIO POGGI & CHICKEN MAMBO – Spazio 89 – Milano

Proseguono gli appuntamenti della rassegna Milano Blues 89, organizzata nell’auditorium milanese di via Fratelli Zoia 89.
 Blues, ragtime, country, gospel e swing: la formazione lombarda in concerto venerdì 3 febbraio, nell’auditorium milanese di via Fratelli Zoia 89, con un repertorio che ruota intorno alla musica roots americana, si chiama Veronica & The Red Wine Serenaders per un concerto che ruota intorno alla musica roots americana.
La formazione lombarda, composta da Veronica Sbergia alla voce, all’ukulele, alla washboard e al kazoo), Max De Bernardi alla voce, alla chitarra acustica e resofonica, Dario Polerani al contrabbasso, Paolo Monesi al mandolino e Paolo Ercoli al dobro, è una delle più solide e apprezzate realtà a livello nazionale ed europeo, come dimostrano le partecipazioni all’European Blues Challenge di Tolosa, al Notodden Blues Festival, al Lucerne Blues Festival e all’International Blues Challenge di Memphis.
Il repertorio del gruppo viene suonato con strumenti rigorosamente acustici (come ukulele, washboard, kazoo, chitarre acustiche e resofoniche, dobro, mandolino e contrabbasso e con un sapiente uso delle voci. In questo modo, Veronica & The Red Wine Serenaders cercano di mantenere viva questa preziosa eredità musicale, riproducendone fedelmente il suono originario ma sempre con un tocco di modernità: i loro live diventano, così, un viaggio attraverso le piantagioni del Sud degli Stati Uniti, i bordelli di New Orleans, il proibizionismo con tutti i suoi controsensi, le barrelhouses del Delta del Mississippi e le prigioni della Louisiana, un percorso che si snoda sul filo delle voci delle grandi cantanti degli anni Venti e delle registrazioni dei bluesmen dimenticati, fino ad arrivare al blues urbano della Grande Depressione del ’29.
Da leccarsi i baffi l’appuntamento successivo, quando sul palco milanese salirà Fabrizio Poggi con i suoi fidi Chicken Mambo. Fabrizio, è inutile ricordarlo ai lettori di Folk Bulletin, che lo conoscono fin tropo bene, è il bluesman italiano più conosciuto in America, ha suonato con tanti grandi artisti statunitensi (non solo con i più noti esponenti della musica del diavolo, ma anche con le stelle del rock e della canzone d’autore) e di lui Dan Aykroyd, l’Elwood Blues dei Blues Brothers, ha detto che è un armonicista da paura!: sabato 18 febbraio alle ore 21.30 Fabrizio Poggi sarà il protagonista di un concerto imperdibile allo Spazio Teatro 89 nell’ambito della collaudata rassegna Milano Blues 89. Con lui si esibiranno gli immancabili Chicken Mambo e, cioè, Enrico Polverari alla chitarra, Tino Cappelletti al basso e Gino Carravieri alla batteria.
Nell’auditorium milanese di via Fratelli Zoia 89, Fabrizio Poggi proporrà i brani del suo ultimo album, Texas Blues Voices, che abbiamo avuto modo di recinsire giudicandolo uno dei grandi dischi del 2016. L’ennesimo grande risultato per Poggi, che, ancora una volta ha saputo organizzare un lavoro discografico di altissimo livello, con una nutrita schiera di ospiti da far strabuzzare gli occhi. Ma è dal vivo, e se ne renderà conto chi avrà modo di ascolterà il concerto milanese, recandosi allo Spazio 89, che il nostro sa dare il meglio di sè.

Il calendario della rassegna che, ricordiamo, è iniziata l’1 ottobre e terminerà l’11 marzo, vedrà ancora i seguenti appuntamenti:

Venerdì 3 febbraio 2017: Veronica & The Red Wine Serenaders
Sabato 18 febbraio 2017: Fabrizio Poggi & Chicken Mambo
Venerdì 3 marzo 2017: Gabriel Delta Band
Sabato 11 marzo 2017: Francesco Piu

SPAZIO TEATRO 89, via Fratelli Zoia 89, Milano
Tel: 02-40914901 – info@spazioteatro89.orgwww.spazioteatro89.org

Lascia un commento

Ho letto ed acconsento alla Privacy Policy

Contatti redazione

www.folkbulletin.com
Testata giornalistica registrata,
tribunale di Pordenone nr. 497
del 10/6/2003.
Copyright © EditEventi
P.IVA 03881480101

Direttore responsabile Nicola Cossar
Redazione: direttore@folkbulletin.com

Utilizzando gli indirizzi email per comunicazioni, autorizzi al trattamento dei dati personali ex L. 196/2003 dopo aver letto e compreso la privacy policy

Privacy e Cookies