Feb
5
2018

THE BIG BLUE HOUSE – BINNE MY, AZ Blues 2018

di Gianni Giusti
 
The Big Blue House è il nome di una giovane blues band italiana formatasi nel 2014 a Torrita di Siena, località famosa per il Festival Blues che vi si svolge e assurta agli onori europei per essere stata nel 2016 la Capitale del Blues Europeo con l’European Blues Challenge. La formazione attuale vede Danilo Staglianò alla voce e alla chitarra, Luca Bernetti al basso elettrico, Sandro Scarselli alle tastiere e all’organo Hammond, Andrea Berti alla batteria. I loro riferimenti musicali sono all’electric blues urbano classico. Nell’estate del 2016 sono tra i tre vincitori del contest Obiettivo BluesIn, aggiudicandosi l’esibizione sul palco del Pistoia Blues Festival 2016, vedendo inserito un loro brano nella compilation Pistoia Blues Next Generation vol. 2.  Il 2017 è stato un anno assolutamente prolifico con l’uscita del loro singolo e video Blue Sky a inizio anno, con la partecipazione a Firenze Libro Aperto – nel quale aprono al concerto di Morgan – e vede la luce, il 24 Febbraio, il loro album d’esordio intitolato Do It. In una lunga serie di date, nell’estate 2017, dopo essersi di nuovo esibiti al Pistoia Blues in apertura ad Alex Britti, i B.B.H. vincono il contest a livello nazionale Effetto Blues, conquistando l’esibizione pressoal Torrita Blues Festival,  e condividendo il palco con Linda Valori & Maurizio Pugno Band e Mike Zito

Binne My è il loro nuovo disco, che raccoglie esperienze e sogni maturati in questi primi quattro anni di vita. Rappresenta la crescita umana e stilistica della band, ed è ancora il tema dell’amore a farla da padrone, accanto all’inevitabile rifiuto dei compromessi e delle menzogne, con in sottofondo l’accettazione del diverso come arricchimento culturale ed umano. Il titolo dell’album in afrikaans significa dentro me, quasi a indicare un viaggio interiore per riscoprire cosa significhi essere un uomo prima ancora che un musicista al giorno d’oggi, affrontando difficoltà e sconfitte, resistendo alla facile tentazione di arrendersi, anche grazie alla musica blues! Un bel disco, rifinito e ruggente, con una serie di brani di buon livello e una un sound generale che ci rivela come il gruppo abbialavorato molto negli ultimi tempi. Bel disco, per una band in rapida ascesa.

www.a-zblues.com

Lascia un commento

Ho letto ed acconsento alla Privacy Policy

Contatti redazione

www.folkbulletin.com
Testata giornalistica registrata,
tribunale di Pordenone nr. 497
del 10/6/2003.
Copyright © EditEventi
P.IVA 03881480101

Direttore responsabile Nicola Cossar
Redazione: direttore@folkbulletin.com

Utilizzando gli indirizzi email per comunicazioni, autorizzi al trattamento dei dati personali secondo la normativa vigente dopo aver letto e compreso la privacy policy