Ott
18
2018

MUSICHE E DANZE RITUALI DEL MALAWI ALLA FONDAZIONE CINI

Il 23 ottobre, in occasione della rassegna Musica e rito, la Fondazione Giorgio Cini ospiterà dieci tra musicisti e danzatori esperti nei rituali Gule Wankulu e Chinamwali rispettivamente legati al culto dei defunti e all’iniziazione delle ragazze.

Il nuovo appuntamento della rassegna Musica e rito, a cura dell’Istituto Interculturale di Studi Musicali Comparati in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari Venezia, sarà dedicato ai rituali Gule Wankulu e Chinamwali del Malawi. Si comincerà lunedì 22 ottobre alle 17.30 all’Auditorium Santa Margherita con una conferenza a cura di Giorgio Adamo, Università degli Studi di Roma Tor Vergata, e Moya Malamusi, musicista originario del Malawi e ricercatore all’Università di Vienna, sui culti connessi a questi rituali. Seguirà martedì 23 ottobre alle 18:30 sull’Isola di San Giorgio Maggiore uno spettacolo dove, per la prima volta in Italia, dieci musicisti e danzatori, cinque donne e cinque uomini provenienti da Mbanda, villaggio nel distretto di Blantyre, rappresenteranno due rituali legati rispettivamente al culto dei defunti e all’iniziazione delle ragazze, tuttora praticati nella loro comunità.

Entrambi gli appuntamenti sono a ingresso libero fino a esaurimento posti (per informazioni: musica.comparata@cini.it, tel. 041 2710357.

Il ciclo per tradizione è organizzato in due momenti distinti. L’incontro colloquiale con i curatori dell’evento, Giorgio Adamo e Moya Malamusi, e i musicisti di lunedì 22 ottobre sarà introdotto da Giovanni De Zorzi, docente di etnomusicologia dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e tratterà gli aspetti rituali e musicali di alcune cerimonie legate a tradizioni molto vive in diverse zone del Malawi: il culto dei defunti (Gule Wankulu) e l’iniziazione delle ragazze (Chinamwali).

Entrambi i riti saranno rappresentati quindi martedì 23 ottobre alla Fondazione Giorgio Cini in uno spettacolo unico nel suo genere e aperto al pubblico. Nel Gule Wankulu i danzatori indosseranno una maschera muovendosi al ritmo dei tamburi e al canto e battito delle mani delle donne, mettendo in mostra il proprio repertorio di virtuosismi atletici, saltando, scalciando e correndo. Nel Chinamwali assumono grande importanza l’abbigliamento, gli ornamenti indossati e le decorazioni sul corpo della ragazza. Le danze di questo secondo rituale, basate essenzialmente su determinati movimenti del bacino, saranno anch’esse accompagnate dal canto e dal battito delle mani delle donne e dal suono dei tamburi. Questo rituale è ancora praticato in numerosi villaggi come preparazione alla vita adulta e al matrimonio.

L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Programma:

Conferenza
22 ottobre | ore 17.30
Auditorium Santa Margherita
Ingresso libero fino esaurimento posti
A cura di Giorgio Adamo e Moya Malamusi
Con la partecipazione dei musicisti e danzatori del Malawi
Introduce Giovanni De Zorzi (Università Ca’ Foscari Venezia)

Rappresentazione
23 ottobre | ore 18.30 
Fondazione Giorgio Cini – Sala degli Arazzi
Ingresso libero fino esaurimento posti

cini.us5.list-manage.com

Per maggiori informazioni:
Fondazione Giorgio Cini Onlus
Istituto Interculturale di Studi Musicali Comparati
tel. +39 041 2710357
fax +39 041 2710221 


email: musica.comparata@cini.it
www.cini.it

Lascia un commento

Ho letto ed acconsento alla Privacy Policy

Contatti redazione

www.folkbulletin.com
Testata giornalistica registrata,
tribunale di Pordenone nr. 497
del 10/6/2003.
Copyright © EditEventi
P.IVA 03881480101

Direttore responsabile Nicola Cossar
Redazione: direttore@folkbulletin.com

Utilizzando gli indirizzi email per comunicazioni, autorizzi al trattamento dei dati personali secondo la normativa vigente dopo aver letto e compreso la privacy policy