Mag
31
2011

Mauro Chechi, Come si improvvisa cantando. Storia e tecnica di ritmi, versi e rime, Mirandola (MO), Ercole Baraldi, 2008, pp. 321, br., € 22. Ercole Baraldi Editore, viale Italia, 20, 41037 Mirandola (MO).

Questa è la seconda edizione aggiornata di un libro prezioso dedicato alle tecniche d’improvvisazione dei cantori popolari che, come si dice nell’introduzione “ormai non ne nascono tanti”. Partendo appunto dalle considerazioni di un vecchio improvvisatore di ottave che aveva affermato “La temenza è che finisca tutto nel dimenticatoio, tra le cose che non garbano più a nessuno e, siccome questo canto non lascia impronte e vola nell’aria, chi potrebbe parlarne in futuro?… Il vento?… Chissà?”, l’autore, esso stesso abilissimo improvvisatore, ha preso carta e penna e ha deciso di lasciare traccia di questa straordinaria tecnica che “sia nei settecenteschi salotti buoni delle case patrizie, sia presso cortili, aie, botteghe e taverne di poderi e borghi, ha mantenuto quella luce che non è mai stata debole al punto da fare spegnere la speranza che possa continuare a sopravvivere” (dalla prefazione). Un lavoro il suo meritevole e assai ben informato che non dovrebbe mancare nella libreria di qualsiasi appassionato di musica popolare. Basta scorrere l’indice dei nomi e l’ampia bibliografia posta a corredo per comprendere quanto appassionata  sia stata la sua ricerca e quanto utile il suo insegnamento.

Tito Saffioti

Lascia un commento

Ho letto ed acconsento alla Privacy Policy

Contatti redazione

www.folkbulletin.com
Testata giornalistica registrata,
tribunale di Pordenone nr. 497
del 10/6/2003.
Copyright © EditEventi
P.IVA 03881480101

Direttore responsabile Nicola Cossar
Redazione: direttore@folkbulletin.com

Utilizzando gli indirizzi email per comunicazioni, autorizzi al trattamento dei dati personali ex L. 196/2003 dopo aver letto e compreso la privacy policy

Privacy e Cookies