Apr
28
2011

La scomparsa di Leoncarlo Settimelli

Ricordiamo questo grande intellettuale con le parole di Stefano Arrighetti,
presidente dell’Istituto Ernesto de Martino
C’era il Nuovo Canzoniere Italiano e c’era il Canzoniere Internazionale e c’eravamo noi, ragazzi, su e giù per la Toscana e l’Italia a rincorrerli per i concerti, a cercare i dischi nelle librerie delle Feste dell’Unità o direttamente sotto i palchi.
C’era la sinistra e raccontava l’Altra Italia, quella del coraggio e della lotta per il riscatto.
Ma questi sono ricordi e considerazioni personali. Il 26 aprile è morto a Roma Leoncarlo Settimelli.
Era nato a Lastra a Signa (FI) nel 1937.
Nei primi anni 60 fondò a Roma il circolo L’Armadio insieme, tra gli altri, a Laura Falavolti, Marco Ligini ed Elena Morandi.
Sono il nucleo fondativo del Canzoniere Internazionale che pubblicherà, tra gli altri, “Canta Cuba Libre”; “Il bastone e la carota”; “Questa grande umanità ha detto basta”; “Vita, profezia e morte di Davide Lazzaretti”.
E’ stato un protagonista della canzone sociale e di protesta. Ma Leoncarlo non era solo un grande interprete.
Era una personalità poliedrica: musicologo e ricercatore, importante documentarista per la RAI, scrittore, giornalista per «l’Unità». (…)

Lascia un commento

Ho letto ed acconsento alla Privacy Policy

Contatti redazione

www.folkbulletin.com
Testata giornalistica registrata,
tribunale di Pordenone nr. 497
del 10/6/2003.
Copyright © EditEventi
P.IVA 03881480101

Direttore responsabile Nicola Cossar
Redazione: direttore@folkbulletin.com

Utilizzando gli indirizzi email per comunicazioni, autorizzi al trattamento dei dati personali ex L. 196/2003 dopo aver letto e compreso la privacy policy

Privacy e Cookies