Set
30
2013

BLUES BORDERS 29

In questo numero recensioni di Frank Bey & Anthony Paule Band, Port City Prophets, North Mississippi Allstars, SugarRay Rayford, Howard Glazer e Smokin’ Joe Kubek & Bnois King.

FRANK BEY & ANTHONY PAULEFRANK BEY & ANTHONY PAULE BAND

SOUL FOR YOUR BLUES

BLUE DOT RECORDS, 2013

A real gem! Una vera gemma. Un album prezioso che sicuramente finirà tra i miei preferiti di quest’anno. I miracoli musicali succedono davvero quando si mettono insieme una voce splendida, un grande chitarrista e una band strepitosa.  Stax Southern soul, Memphis R&B, Chicago blues, West coast swing, New Orleans sound e molto altro ancora per un lavoro (un capolavoro!) che sarebbe piaciuto a Otis Redding (di cui Bey è stato amico e collaboratore) e la cui influenza  attraversa tutto il disco. Belle tutte le canzoni. A me personalmente è piaciuta molto “I Just can’t go on” superbamente scritta da Christine Vitale.

 

PORT CITY PROPHETS

PORT CITY PROPHETS

MULE

SELF PRODUCED, 2013

Great stuff! Roba buona. Si tratta infatti di un ottimo disco di grintoso rock blues con influenze southern, soul e texane. Il disco è ben suonato, ben cantato e ben registrato. Il trio originario del South Carolina è composto da Troy Tolle alla chitarra, Tim Kirkendall basso e voce e Henry Ancrum batteria. Eccellenti le parti tastieristiche dell’ ospite William Nance. Perla del disco la bellissima “When the lights go down in St. Louis”.

NORTH MISSISSIPPI ALLSTARSNORTH MISSISSIPPI ALLSTARS

WORLD BOOGIE IS COMING

SONGS OF THE SOUTH, 2013

Every color of the blues. C’è veramente di tutto nel nuovo album che segue il pregevole Keys to The Kingdom. I Dickinson ritornano al loro suono ideale in cui c’è sicuramente tanto blues del Mississippi, tanto southern rock ma anche citazioni più o meno evidenti di Zeppelin, Hendrix, il trio texano più famoso al mondo, psichedelia, roba spanish, Rolling Stones, Muddy Waters, Furry Lewis e Otha Turner. Tanti gli ospiti tra cui Robert Plant all’armonica, Lightnin’ Malcolm, Duwayne e Garry Burnside, Kenny Brown, Alvin Youngblood Hart, Sharde Thomas e tanti altri.

SUGARAY RAYFORDSUGARAY RAYFORD

DANGEROUS

DELTA GROOVE MUSIC, 2013

Awesome! E’ un cd fantastico questo di Sugaray Rayford. Cantante texano, possente e deciso venuto alla ribalta con i Mannish Boys di Double Dynamite, Rayford mette insieme 14 brani uno più bello dell’altro. Si tratta di blues classico con Muddy e il lupo nell’anima e il Mississippi nelle vene. Stellare il cast dei musicisti che l’accompagno e che appartengono alla scuderia della prestigiosa etichetta californiana che ormai sta diventando una grande famiglia. E tutto ciò è bellissimo e suona a meraviglia!

 

HOWARD GLAZERHOWARD GLAZER

STEPCHILD OF THE BLUES

LAZY BROTHERS RECORDS, 2013

What a sound! Un suono davvero potente quello di Howard Glazer virtuoso della chitarra originario di Detroit e vincitore di prestigiosi Award. Specialmente nei brani in cui ad ispirarlo sono i ZZ Top e Johnny Winter. Quindi rock blues granitico ma classic Chicago sound, richiami a Bo Diddley, deliziosi episodi acustici con l’intervento di Harmonica Shah e persino una ballata dylaniana. Disco piacevole e variegato.

SMOKIN JOE KUBEKSMOKIN’ JOE KUBEK & BNOIS KING

ROAD DOG’S LIFE

DELTA GROOVE MUSIC, 2013

Songs for the road! E davvero questo cd potrebbe essere, parafrasando il titolo, uno di quei cd da mettere nel lettore dell’auto durante un lungo viaggio. Qui il soul incontra il roadhouse blues del Texas con colori e sfumature che rimandano al sound di Chicago della West coast. Anche questo è un disco piuttosto policromo che contiene diversi rock ‘n’ roll, qualche ballata roots, un omaggio ai Beatles e uno ai Rolling Stones e persino qualche nuance dei primi T-Birds quando alla voce e all’armonica c’è ospite Kim Wilson.

Fabrizio Poggi www.folkbulletin.com

Lascia un commento

Ho letto ed acconsento alla Privacy Policy

Contatti redazione

www.folkbulletin.com
Testata giornalistica registrata,
tribunale di Pordenone nr. 497
del 10/6/2003.
Copyright © EditEventi
P.IVA 03881480101

Direttore responsabile Nicola Cossar
Redazione: direttore@folkbulletin.com

Utilizzando gli indirizzi email per comunicazioni, autorizzi al trattamento dei dati personali ex L. 196/2003 dopo aver letto e compreso la privacy policy

Privacy e Cookies