Mar
21
2015

Bella Ciao – a volte, fortunatamente, ritornano! Il 23 aprile la ripresa dello storico spettacolo a Chiasso

A 50 anni dalla sua prima messa in scena torna sul palcoscenico una delle pietre miliari della storia del canto popolare: lo spettacolo Bella ciao. Proposto per la prima volta il 21 giugno 1964 al Festival dei Due Mondi di Spoleto da Roberto Leydi, Filippo Crivelli e dal Nuovo Canzoniere Italiano, il concerto offre una rassegna intensa ed emozionante di canti, frutto di un approfondito lavoro di ricerca sul campo.
Testi quali Amore mio non piangere, Sciur padrun, Partire partirò, Jolicoeur, Porta Romana, Gorizia e Con gli occhi bianchi e neri hanno fatto parte del bagaglio culturale e canoro di intere generazioni e ancor oggi, nonostante il passare degli anni, mantengono una forte carica espressiva e riescono tuttora a veicolare un messaggio di grande valenza umana e sociale.
Sul palco del Cinema Teatro di Chiasso la sera di giovedì 23 aprile 2015, accanto al direttore e regista Riccardo Tesi, si presenteranno alcuni fra i migliori interpreti della musica popolare italiana: Ginevra Di Marco, Elena Ledda, Lucilla Galeazzi, Alessio Lega, Andrea Salvadori e Gigi Biolcati.
Lo spettacolo è organizzato dal Centro di dialettologia e di etnografia di Bellinzona in collaborazione con il Laboratorio di etnomusicologia e antropologia visuale dell’Università degli studi di Milano e l’Istituto Ernesto de Martino, con il sostegno del Fondo Swisslos e delle ditte Chicco d’Oro e Borgovecchio vini.
Il biglietto è di25 franchi, ridotto 20 franchi. La prevendita è presso il Cinema Teatro (+41 91 695 09 16, cassa.teatro@chiasso.ch) e presso il CDE (+41 91 814 14 50, decs-cde@ti.ch).

locandina BellaCiao_A4_low

Lascia un commento

Ho letto ed acconsento alla Privacy Policy

Contatti redazione

www.folkbulletin.com
Testata giornalistica registrata,
tribunale di Pordenone nr. 497
del 10/6/2003.
Copyright © EditEventi
P.IVA 03881480101

Direttore responsabile Nicola Cossar
Redazione: direttore@folkbulletin.com

Utilizzando gli indirizzi email per comunicazioni, autorizzi al trattamento dei dati personali ex L. 196/2003 dopo aver letto e compreso la privacy policy

Privacy e Cookies