Giu
22
2017

ANDREA CUBEDDU – Jumpin’ Up And Down – AZBlues, 2017

di Gianni Giusti

Andrea Cubeddu risiede da alcuni anni a MIlano, pur essendo originario della Sardegna. La sua grande passione musicale è però il blues del Delta e il Blues rurale. Dopo un’esperienza a Chicago trova una sua collocazione artistica giungendo alla sua prima produzione discografica completa, Jumpin’ Up And Down. La prima volta che ho sentito questa frase – racconta lo stesso Cubeddu – è stata nel brano Preachin’ Blues di Son House (I was in the pulpit / I was jumpin’ up and down). Questo espressione descrive lo stato di irrequietezza e smania del cantante, che veste il ruolo di prete battista, di raggiungere e colpire il cuore e le coscienze dei credenti, con un’omelia dettata dal fervore e della passione con la quale essa stessa viene pronunciata. Stato mentale e d’animo in cui io stesso mi ritrovo, ogni qual volta canto le mie storie.

Un omaggio, dunque, rivolto a Son House, a cui Cubeddu deve molto. Dodica brani orignali, nei quali l’argomento principale è quel cosiddetto tempo di transizione, della migrazione dal luogo che il Cubeddu chiama casa, la Barbagia, il cuore della Sardegna, dove si trovano la sua famiglia, i suoi amici verso la città di Milano, e del conseguente impatto con una nuova vita scandita da ritmi, abitudini e tradizioni sensibilmente distanti da quelle sarde, alle quali deve giocoforza adattarsi. Jumpin’ Up And Down racconta anche delle piccole battaglie che ogni persona vive quotidianamente, soprattutto i giovani della sua età: relazioni sentimentali tormentate, colpi di fulmine insensati, il necessario distacco dalla famiglia, la ricerca dell’indipendenza, le prime vere e proprie responsabilità del mondo degli adulti. L’immagine di copertina ritrae Andrea Cubeddu coperto da una folta pelliccia bianca e una maschera rituale raffigurante un cervo. Un buon esordio!

Lascia un commento

Ho letto ed acconsento alla Privacy Policy

Contatti redazione

www.folkbulletin.com
Testata giornalistica registrata,
tribunale di Pordenone nr. 497
del 10/6/2003.
Copyright © EditEventi
P.IVA 03881480101

Direttore responsabile Nicola Cossar
Redazione: direttore@folkbulletin.com

Utilizzando gli indirizzi email per comunicazioni, autorizzi al trattamento dei dati personali ex L. 196/2003 dopo aver letto e compreso la privacy policy

Privacy e Cookies